voglio imparare l inglese

Come imparare l’inglese partendo da zero

Negli ultimi anni l’utilizzo della lingua inglese ha assunto un ruolo sempre più importante all’interno della nostra vita.

Dalla tecnologia all’economia, passando per gli ambiti istituzionale, lavorativo, sportivo e persino ricreativo, la nostra quotidianità è colma di parole, espressioni e modi di dire propri di questa lingua straniera e il suo insegnamento è presente ormai nella quasi totalità delle scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado.

 

 

Apprendimento di una lingua inglese

Secondo il QCER (Quadro comune europeo di riferimento per le lingue), essenziale per un buon apprendimento di una lingua straniera, quindi anche di quella inglese, è lo sviluppo di quattro abilità: comprensione e produzione scritta, comprensione e interazione orale, capacità di ascolto, capacità di lettura.

Per il raggiungimento di risultati soddisfacenti, le diverse abilità devono essere sviluppate parallelamente facendo attenzione a non tralasciarne una a scapito dell’altra.

Non è infatti pensabile di imparare a leggere e scrivere correttamente in lingua inglese tralasciando l’ascolto e la comprensione orale.

La capacità e la velocità di apprendimento non sono uguali per tutti ma variano da individuo a individuo sulla base di parametri quali ad esempio età, ore dedicate allo studio individuale, pratica scritta, possibilità o meno di confronto diretto con parlanti madrelingua.

 

 

Metodi per imparare l’inglese

metodi per imparare l ingleseAppare quindi evidente che lo sviluppo di un metodo di studio efficace costruito sulle proprie caratteristiche individuali sia la garanzia principale per l’acquisizione di un buon livello di apprendimento della lingua inglese.

Partendo da quanto appreso durante la lezione in aula con il proprio insegnante, è consigliabile esercitarsi giornalmente sia sulla parte teorica (grammatica e sintassi) sia su quella pratica (comprensione scritta, orale, lettura e ascolto).

L’esercizio quotidiano permette di consolidare i concetti assimilati attraverso l’insegnamento frontale e allo stesso tempo pone ogni studente nella condizione di comprendere quali siano gli argomenti sui quali possiede ancora dei dubbi e che quindi sarebbe meglio riprendere e approfondire.

Costanza e impegno sono quindi le due caratteristiche fondamentali che non dovrebbero mai mancare nello sviluppo del proprio metodo di studio per un buon apprendimento della lingua inglese.

 

 

Voglio imparare l’inglese da solo

Qualora le lezioni frontali con il proprio insegnante non siano sufficienti o si senta la necessità di approfondire le nozioni già apprese in precedenza, la tecnologia mette a disposizione di ciascuno studente dei validi strumenti che offrono la possibilità di consolidare il proprio livello di conoscenza della lingua inglese.

Le piattaforme cosiddette in e-learning, i siti internet che offrono la possibilità di svolgere esercizi interattivi, i dizionari online ricchi di spiegazioni ed esempi utilissimi per fugare i propri dubbi e spesso disponibili anche come app per lo smartphone, sono solo alcune delle realtà che è possibile sfruttare per imparare bene l’inglese.

Un ruolo fondamentale per lo sviluppo delle abilità di ascolto è svolto invece dalle piattaforme che mettono a disposizioni degli utenti registrati video, film, serie tv e documentari in lingua originale che è possibile guardare con o senza l’ausilio di sottotitoli per allenare l’orecchio ai suoni di questa lingua straniera.

 

Fonte: Inglesedinamico.net